Una corte egiziana sospende l’assemblea costituzionale dominata dagli Islamisti

Al Arabiya e Agenzie

Una corte egiziana ha sospeso martedì la decisione del parlamento di creare una nuova assemblea costituzionale, sfidando la la legittimità dell’istituzione che era stata criticata per la preponderanza degli Islamisti.
La Corte Amministrativa del Cairo “blocca l’applicazione della decisione degli speaker del parlamento di formare l’assemblea costituzionale per scrivere la costituzione”, ha detto il giudice Ali Fekri.
I gruppi liberali avevano espresso proteste perché i 100 membri dell’assemblea costituzionale erano stati selezionati dal parlamento dominato dagli Islamisti, riflettendo la loro schiacciante vittoria nelle lelezioni parlamentari.
I gruppi liberali e I Cristiani Copti avevano abbandonato l’assemblea a causa del predominio islamista. La Chiesa Copta Ortodossa ha dichiarato che prendere parte ai lavori per una nuova costituzione è “inutile”.
La costituzione attuale è stata sospesa nel febbraio dello scorso anno dai militari poco dopo la loro assunzione del potere dopo la lunga presidenza autocratica di Hosni Mubarak.
La nuova costituzione è da lungo attesa da molti Egiziani, che si aspettano che includa maggiori libertà e definisca le regole delle autorità politiche statali, compresi i poteri presidenziali, assoluti durante i 30 anni del governo di Mubarak.
Alcuni partiti liberali ed anche figure pubbliche, fra le quali le autorità dell’Università islamica di al-Azhar avevano già annunciate il loro ritiro dall’assemblea.
Un parlamentare della Fratellanza Musulmana ha dichiarato che il braccio politico del gruppo, il Partito della Libertà e della Giustizia, aveva elaborato le linee di fondo della costituzione modellata dall’Assemblea Costituente dominata dagli Islamisti.

Advertisements
Articolo successivo
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: