Gli Stati Uniti nominano un alto ufficiale della Marina coordinatore della sicurezza per Israele e l’Autorità Palestinese, mentre Abu Mazen chiede ad Israele armi per la polizia palestinese

Il quotidiano israeliano Haaretz annuncia che un alto ufficiale della Marina sarà il coordinatore degli Stati Uniti per la sicurezza per Israele e l’Autorità Palestinese, come comunicato venerdì 8 giugno dal Pentagono. Secondo il comunicato, ad assumere la carica sarà l’Ammiraglio Paul Bushong, attualmente comandante della regione di Guam nell’Oceano Pacifico.
Bushong, laureato all’Accademia Navale degli Stati Uniti, rimpiazzerà il Generale dell’Air Force Michael Moeller, e sarà responsabile per il rafforzamento delle forze di sicurezza dell’Autorità Palestinese, spesso nominate come “Forze Dayton”, dal nome del Generale Keith Dayton, il primo a ricoprire l’incarico. Il Coordinatore per la Sicurezza per Israele e l’Autorità Palestinese è installato presso il Consolato U.S.A. a Gerusalemme ed è formalmente responsabile per la costruzione delle infrastrutture della sicurezza dell’Autorità Palestinese.
In un altro articolo, l’agenzia palestinese Ma’an informa che il Presidente dell’Autorità Palestinese, Mahmoud Abbas (Abu Mazen), nel corso della sua visita a Parigi, ha dichiarato ieri che “se Israele riarma le nostre forze di sicurezza, si potrebbe riaprire il dialogo”. Testualmente, Abbas ha dichiarato: “Abbiamo recentemente comunicato ad Israele che, se accetta di liberare I prigiuonieri e ci consente di riarmare la polizia, allora potremo sedere allo stesso tavolo con Netanyahu”.

Gli articoli originali sono http://www.haaretz.com/news/diplomacy-defense/u-s-names-top-navy-officer-security-coordinator-for-israel-palestinian-authority-1.435294 e http://www.maannews.net/eng/ViewDetails.aspx?ID=493570

Advertisements
Articolo precedente
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: