SEI RIFUGIATI PALESTINESI UCCISI NEL CAMPO DI YARMOUK IN SIRIA. I PALESTINESI ASSASSINATI IN SIRIA SONO 1.377

yarmuk

Sei rifugiati palestinesi sono stati uccisi all’alba di martedì nel campo profughi di Yarmouk in Siria, dopo che una bomba è esplosa vicino all’ospedale locale, secondo quanto comunicato da un gruppo locale.
L’Associazione per il Benessere dei Palestinesi in Siria ha detto che l’esplosione, avvenuta vicino all’Ospedale Palestine nel campo profughi, ha ucciso Ahmad al-Hasan, Fahed Abbas, Yassin al-Khaja, Abdul Rahman Saleh, Ali Qassem e Khatoun Lafi Ahmad.
Nella stessa dichiarazione si legge che i campi profughi di Husseiniyeh e Khan Danon erano “sotto una pioggia di missili”, con i residenti senza elettricità, cibo e gas.
Il gruppo ha anche affermato che le forze di sicurezza siriane fedeli al presidente Bashar al-Assad hanno arrestato nel campo Husseiniyeh un leader locale di Fatah, Abu Nasser Qablawi, accusandolo di “aiutare i feriti e portarli a cliniche vicine”.
Un palestinese è inoltre scomparso dal campo profughi di Yarmouk, dove non è ritornato dal lavoro. Secondo il comunicato dell’Associazione, la preoccupazione è che possa essere stato arrestato dalle forze siriane.
Altri tre Palestinesi sono stati uccisi nei campi di al-Husainiyah, Khan al-Shaykh e Deraa. Il numero dei Palestinesi assassinati in Siria dall’inizio della rivoluzione ha raggiunto quota 1.377 e gli sfollati sono decine di migliaia, in Libano, in Giordania, in Egitto. Alcune decine di famiglie hanno raggiunto la Striscia di Gaza.

Annunci
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: