Dichiarazione della Fazione per la Liberazione del Popolo – Corrente della Sinistra Rivoluzionaria in Siria  

freedom fighters1

Compagni,

dal momento dell’annuncio della costituzione della Fazione per la Liberazione del Popolo, quattro mesi fa, per difendere il programma della rivoluzione popolare per la liberazione e l’emancipazione del popolo siriano, di tutti i siriani, da tutti i tipi di tirannie e per l’uguaglianza e la giustizia sociale, per difendere noi stessi e per la protezione delle masse, che abbracciamo e di cui difendiamo il diritto di esercitare la propria libertà e di mobilitarsi liberamente e dal basso.
Non eravamo e non siamo un corpo separato delle masse, perché gli attivisti della Fazione per la Liberazione del Popolo provengono proprio dalle masse. Nonostante le nostre modeste capacità e l’assenza di qualsiasi supporto esterno, siamo stati in grado di mantenere lo spirito della rivoluzione popolare nelle aree in cui siamo presenti, opponendoci alla brutalità ed all’oppressione della macchina di morte del regime autoritario ed alla forze reazionarie della controrivoluzione, soprattutto ISIS e organizzazioni simili.

Compagni,

abbiamo quindi difeso e difendiamo il nostro popolo nelle aree in cui siamo presenti, indipendentemente dall’appartenenza religiosa ed etnica. In particolare, a tale riguardo condanniamo gli attacchi reazionari ai villaggi e città curde e gli attacchi settari. Anche noi non ci siamo inchinati di fronte all’avanzata delle forze reazionarie della contro-rivoluzione, le forze del regime da un lato o quelle dell’ISIS e delle sue consorelle, dall’altro. Nonostante le condizioni difficili in cui viviamo e il notevole declino del movimento popolare rivoluzionario, stiamo lavorando e lottando tra le nostre masse popolari che ancora combattono per la loro emancipazione. Le fiamme della rivoluzione popolare non si sono spente e sono ancora vive. Al contrario, abbiamo scommesso sulla crescita e lo sviluppo in tempi brevi di un movimento popolare ancora più grande.

Compagni,

abbiamo imparato dall’esperienza che le rivoluzioni in corso nei Paesi della regione hanno un’influenza reciproca l’una sull’altra e abbiamo visto che, in questo processo, la nostra rivoluzione popolare richiede la solidarietà e la cooperazione regionale e internazionale tra le forze rivoluzionarie, e per questo abbiamo dichiarato che la liberazione della Palestina, del Golan e di tutti i territori arabi occupati sono al centro degli obiettivi e dei compiti delle rivoluzioni in corso. Lo Stato sionista, così come i suoi alleati leader arabi autoritari e corrotti, sono il nemico giurato della liberazione dei popoli dei nostri Paesi.
Noi, dall’interno della rivoluzione popolare siriana che sta affrontando il regime autoritario di Assad, che sta uccidendo il proprio popolo come ha ucciso il popolo palestinese in Siria e in Libano, esprimiamo la nostra piena solidarietà con la lotta del popolo palestinese di fronte a questa nuova aggressione della macchina sionista di morte e distruzione. Questa aggressione sionista, che gode, come di consueto, del miserabile sostegno e della vergognosa collaborazione dei regimi arabi, conferma il fatto e la verità che la Liberazione della Palestina passa anche attraverso la liberazione di Damasco e di tutte le altre capitali arabe in tutta la regione.

 

La nostra lotta è comune, i nostri nemici sono partner e complici

Viva la lotta del popolo palestinese. Viva la libera ed eterna Palestina

Viva la rivoluzione popolare siriana

Sempre con la lotta delle masse per la libertà e l’emancipazione

 

Fazione per la Liberazione del Popolo

20 Luglio 2014

Fonte: http://syriafreedomforever.wordpress.com/2014/07/20/statement-of-the-peoples-liberation-brigade-revolutionary-left-current-in-syria 

 

 

Advertisements
Articolo successivo
I commenti sono chiusi.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: