Video del dibattito “Il popolo kurdo contro l’Isis”

kobane-locandina-per-iniziativa-20-novembre-2014-definitiva

Pubblichiamo il video del dibattito tenutosi a Roma lo scorso 20 novembre, promosso da Sinistra Anticapitalista, con la partecipazione degli attivisti kurdi Ylmaz Orkan e Haskar Kirmizigul e del giornalista siriano Fouad Roueiha. Il confronto è stato aperto, vivace e interessante, coinvolgendo per oltre due ore e mezza gli oltre cinquanta partecipanti.

Rojava: a fianco della resistenza popolare

nuce

Il seguente appello scaturito dall’incontro nazionale svoltosi il 25 ottobre presso la Casa della Comune, si rivolge alle organizzazioni, le associazioni, le persone, le comunità immigrate e le realtà associate per sollecitare una reazione determinata e coerente.

Il concentrarsi in Medio Oriente dell’incrocio fra le grandi speranze incarnate dalle lotte dei popoli arabi contrapposte alle criminali oppressioni si ripropone oggi attraverso l’emergere di un nuovo mostro genocida: L’Isis, cui si contrappone una resistenza popolare delle genti della zona.
Di fronte a ciò, alla gravità della situazione riteniamo necessario reagire, perciò proponiamo la realizzazione di un percorso di sensibilizzazione denuncia e schieramento  partecipando a tutte le manifestazioni che offrono spazio a questo schieramento, a cominciare dalle manifestazioni del 1° novembre. Ci concentriamo nella realizzazione di una giornata di agitazione nazionale da sviluppare con manifestazioni locali in tutta Italia per il 22 novembre:

consegne

Verificheremo sulla base della costruzione del percorso di sensibilizzazione e della realizzazione delle manifestazioni locali la possibilità di una manifestazione nazionale. Su questa base ci riconvocheremo in una nuova riunione nazionale.

Per adesioni e contatti: stopisis@libero.it
Tel: 320 6910138

Prime adesioni

La Comune umanista socialista, Comitato romano di solidarietà con il popolo siriano, Associazione antirazzista e interetnica “3 febbraio”, Comitato Karama (Bologna), Unicobas, Coordinamento delle Forze Democratiche Siriane in Italia, Comitato Solidale e Antirazzista ISA (Firenze), Alfredo Maiolese (presidente Lega musulmana d’Europa), Federico Stolfi, Centro Interculturale MED – comunità curda (Torino), Comitato Solidale e Antirazzista Balducci (Pontassieve), Comunità islamica di Firenze e della Toscana, Comitato Solidale Antirazzista Stop Razzismo (Prato), Cobas Quadrifoglio (Firenze), Faouzi Haj Sassi (Torino), Comitato Solidale Antirazzista Vite Impegnative (Firenze), Dipende Da noi Donne (Firenze), Comunità Araba Siriana in Italia, Associazione Bangladesh Firenze, Comitato Solidale Antirazzista La Via della Libertà (Firenze), Associazione Verso il Kurdistan (Alessandria), Comunità kurda Emilia-Romagna, Comitato Solidale Antirazzista di Zagarolo e dintorni (Roma), Gruppo donne Solidali Artemisia (Roma), Michele Natale (Usb)

Gli appuntamenti:

http://www.lacomuneonline.it/index.php?option=com_content&view=article&id=936%3A22-nov-2014-appuntamenti&catid=83%3AEventi&lang=it

DAL KURDISTAN IL PYD DENUNCIA: IL REGIME SIRIANO CI HA SOLO BOMBARDATO

basnews

Il rappresentante del Democratic Union Party (PYD) nella regione del Kurdistan ha accusato il regime siriano di avere solo bombardato la regione curda della Siria e ha respinto le affermazioni secondo le quali il governo Assad avrebbe aiutato il suo partito.
In un’intervista con BasNews, Gharib Hasso, inviato del PYD a Erbil, ha risposto alle recenti accuse del ministro degli esteri siriano, Walid Muallem, e lo ha etichettato come il rappresentante di un partito sciovinista.
La scorsa settimana, in un’intervista, Muallem aveva sottolineato come il governo siriano abbia aiutato Kobani, ma Hasso ha respinto la dichiarazione di Muallem, accusandolo di distorcere la realtà di fronte all’opinione pubblica.
Dopo l’intervista di Muallem, anche il Presidente della Regione del Kurdistan, Massoud Barzani, ha criticato il ministro degli esteri, dicendo che le opinioni di Muallem rispecchiano lo stato attuale del regime siriano.
Il regime siriano non ci ha aiutato, né noi abbiamo chiesto il loro sostegno“, ha dichiarato Hasso da Erbil ed ha osservato come il discorso di Muallem sia lontano dalla realtà della attuale situazione del Kurdistan siriano e come sia chiaro alla comunità internazionale il fatto che i curdi stessi abbiano creato un’amministrazione e come sia evidente che sono i curdi che combattono contro i militanti dello Stato islamico (IS).
Il regime di Assad non vuole ammettere lo sviluppo dei curdi nel Kurdistan siriano e non vuole ammettere la realtà della zona“, ha aggiunto Hasso, osservando anche che lo scopo delle dichiarazioni di Muallem era, da un lato, quello di creare problemi ai curdi siriani e, d’altra parte, far credere che è l’esercito siriano che protegge e si prende cura di Kobani.
Hasso ha continuato affermando che “il regime siriano è sciovinista, ha solo bombardato le aree curde e non ci ha mai sostenuto“.

Fonte: http://basnews.com/en/News/Details/PYD–The-Syrian-Regime-Only-Bombed-Us/42353